?

Log in

No account? Create an account
 
 
04 July 2013 @ 04:44 am
[SUPERNATURAL] Reunion  
Titolo: Reunion
Autrice: janedavitt
Traduttrice: arial86
Tipo di Fanwork: Fanfiction
Fandom: Supernatural
Beta: orchidea_lover
Rating: SAFE
Sommario: Certe cose non cambiano mai... Ambientata durante il pilot.
Pairing: Wincest
Wordcount: 351
Note: La prima wincest di sempre andava tradotta, no? ♥
Qui, l'originale.


Lo scroscio della doccia riempì la stanza sporca e disordinata; Sam lo ascoltò con attenzione, le mani giunte sul grembo che tremavano leggermente, mentre immaginava cosa stesse accadendo dall’altra parte.
L’acqua sarebbe stata più calda possibile – quanto suo fratello avesse potuto sopportare, o quanto la doccia avesse saputo fornire – e lui se ne sarebbe rimasto lì sotto per un po’ prima di tendere una mano verso il sapone, gli occhi aperti che battevano furiosamente, i muscoli delineati dall’acqua che aspettavano il tocco di schiuma e bollicine, pronte a celare quelle fragili linee imperlate di gocce.
Si sarebbe insaponato energicamente – le mani che si muovevano veloci, l’acqua che scendeva a rovinare il suo lavoro – e, sospirando, avrebbe gettato la testa all’indietro, gli occhi finalmente chiusi, e avrebbe lasciato l’acqua ora tiepida piovere su di lui, per poi girare la manopola e farla diventare freddissima.
A quel punto avrebbe urlato, assordante e felice…
Dean non urlò quella sera. Chiuse l’acqua e fece il suo ingresso nella stanza, un asciugamano alla vita, un altro fra le mani.
Anche questa era una novità. Un tempo non si sarebbe certo disturbato ad asciugarsi, si sarebbe semplicemente disteso sul letto, nudo e bagnato, tremante e sorridente, in attesa che qualcuno lo riscaldasse.
Sam osservò la mano del fratello sul nodo che chiudeva l’asciugamano, e la sua bocca si seccò di desiderio e nostalgia e bisogno. Di ricordi.
Dean esitò, poi strinse maggiormente la stoffa, ancorandola al suo corpo.
Non importava. L’asciugamano non nascondeva nulla, esattamente come i jeans di Sam.
“È tutto tuo, se lo vuoi,” disse Dean.
Sam gli passò accanto per entrare in bagno.
“Non intendevo quello,” mormorò ancora l’altro, l’eco di un ricordo e l’ombra di un sorriso che colorivano la sua voce, risvegliando qualcosa nel corpo di Sam.
“Le cose sono cambiate.”
Le dita di Dean erano calde contro il suo polso, mentre scendevano a carezzargli il palmo. “Facciamole tornare come prima.”
Sam scosse la testa senza guardarlo. Ma dormì ugualmente rannicchiato contro la sua schiena, respirando l’odore del suo shampoo scadente e sbavando contro la sua pelle.
Non erano cambiate così tanto.
 
 
Current Mood: soresore